-----------------------------------
Associazione Gesù Nazareno
veniteci a trovare su  facebook logo

Ritorna il 10° Concerto di Natale

locandina natale

Dopo la pausa forzata dello scorso anno a causa della pandemia, torna mercoledì 22 dicembre il 10° Concerto di Natale, organizzato dall’Associazione Gesù Nazareno insieme al Coro Polifonico Don Milani di Caltanissetta e all'Associazione Musicale "San Michele" - Corpo Bandistico "G.Verdi" di Caltanissetta, con la preziosa collaborazione dei Frati della Chiesa di Sant’Agata di Caltanissetta, con in testa il parroco Padre Sergio. Le tre Associazioni hanno voluto dare un timido segnale di “ripartenza” e di normalità, riprendendo una tradizione che, appunto quest’anno è giunta alla decima edizione. 

.

Mai come quest’anno l’impegno del Coro polifonico Don Milani, del Suo presidente, Roberto Bruccoleri, del direttore artistico, il maestro Rosario Randazzo, dell’Associazione San Michele e del suo presidente e maestro Ivana Maria Stella, sono stati determinanti nell’organizzazione di questo evento fortemente voluto dall’Associazione Gesù Nazareno per riprendere immediatamente le fila di una tradizione che non può e non deve essere tralasciata. Non potrà essere una serata come le altre, ognuno di noi ha vivo il ricordo di questi ultimi ventidue mesi, gli amici che ci hanno lasciato, quelli che hanno combattuto o che ancora combattono contro questo maledetto virus, ma da qualche punto bisogna pur ripartire. L’Associazione Gesù Nazareno, il Coro Polifonico Don Milani e l'Associazione Musicale "San Michele" - Corpo Bandistico "G.Verdi" di Caltanissetta ci provano, senza alcuna pretesa o vanto. Speriamo solo che per qualche ora si possa pensare che il 22 dicembre 2022 sia il secondo tempo dell’ultimo concerto di Natale che si tenne appunto il 21 dicembre 2019 e che in mezzo ci sia stato solo un brutto sogno.

Appuntamento, quindi, mercoledì 22 dicembre 2021 alle ore 20.00 nella Chiesa di Sant’Agata di Caltanissetta per il 10° Concerto di Natale. L’ingresso è libero, ma sarà necessario essere in possesso del cosiddetto “green pass rafforzato”.

Condividi sui social

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn